Dalla Nasa a Cadoneghe passando per il Galileo Visionary Discrict

Il Mattino di Padova parla di SAGA

06-07-2018

Matech e Saga Spa insieme per l'innovazione dei materiali, il Metallo Amorfo

 

PADOVA. Venerdì 6 luglio 2018 all'Hotel Best Western Plus Galileo di Via Venezia a Padova, andrà in scena L'Aperitivo in Sostanza di MaTech, la divisione di ricerca dei nuovi materiali del Galileo Visionary District. Protagoniste di questo incontro la Saga Spa di Cadoneghe e il Metallo Amorfo che presenta delle grosse analogie al processo di iniezione plastico, ma che ha caratteristiche meccaniche superiori ai metalli cristallini.

 

Un materiale sviluppato dalla azienda Liquidmetal nata dallo spin off fra Caltech e Nasa, ora disponibile per la produzione su scala industriale niente meno che a Cadoneghe. È Saga Spa, azienda da 100 dipendenti e circa 22,6 milioni di euro nel 2017 (con una crescita del 9% sul 2016) la licenziataria per l'intera Europa di ‘Liquidmetal’ per lo stampaggio e la commercializzazione nel Vecchio Continente di pezzi e prodotti realizzati in lega amorfa.

Un'opportunità di business che conferma Saga come punto di riferimento internazionale nel segmento dello stampaggio delle materie plastiche e non solo. Un'opportunità nata grazie alla collaborazione di lungo corso con MaTech, la divisione di ricerca sui nuovi materiali del Galileo Visionary District. É stata proprio MaTech ad accompagnare l'azienda a conoscere il prodotto negli Usa, a facilitare l’incontro con l'azienda statunitense titolare del brevetto e a supportare il precorso di ricerca e sviluppo di Saga in questo ambito.

 

Ecco allora che l'Aperitivo in Sostanza di venerdì 6 luglio diventa non solo, come di consueto, una finestra sul mondo della innovazione tecnologica dei materiali a disposizione delle aziende del territorio ma pure l’occasione per la presentazione una best practice di lungo corso tra Parco Scientifico e tessuto economico-produttivo. Venerdì, durante il consolidato format di Aperitivo in Sostanza, MaTech ci accompagnerà quindi con l'aiuto di Saga nell'esplorazione di una innovazione tecnologica che rappresenta una soluzione d'avanguardia nel mondo manifatturiero com'è appunto la tecnologia Liquidmetal. Come usarlo, dove usarlo, in quali campi offre maggiore performance: sono solo alcuni dei temi che verranno presentati durante l'evento. In chiusura ci sarà un deep focus sulle nuove leghe: "proprietà e opportunità di forme”.

 

Dopo i saluti di Emiliano Fabris Direttore del Galileo Visionary District, sarà l'Ing. Valeria Adriani del Galileo Visionary R&D ad entrare nel merito con il suo intervento dal titolo "Il metallo amorfo: un’eccellenza tra le innovazioni tecnologiche". Starà poi a Giancarlo Peruzzo, Sales Manager di Saga Spa presentare e accompagnare i convenuti in un viaggio che va “Dallo stampaggio plastico al metallo amorfo - Saga racconta”. In chiusura l'Ing. De Rosso di Saga Spa affronterà il tema “Il metallo amorfo e le nuove leghe: proprietà e opportunità di forme”.

 

«Con questo nuovo appuntamento del ciclo “Aperitivo in Sostanza”» dichiarano Emiliano Fabris direttore del Galileo Visionary District e Valeria Adriani responsabile tecnico di MaTech «siamo orgogliosi di raccontare i traguardi tecnologici raggiunti da Saga e di aggiornare le aziende del nostro territorio sulle opportunità che le nuove leghe amorfe e le nuove tecnologie di stampaggio sono in grado di offrire. Il metallo amorfo è un materiale straordinario che raggiunge elevate proprietà tecniche (come, ad esempio, elasticità, resistenza alla corrosione, durezza superficiale, resistenza all’usura) congiunte a grande versatilità nelle forme e a ottime

performance estetiche. E’ sicuramente adatto ad essere applicato in molti settori, soprattutto dove si vuole offrire alto valore aggiunto in prodotti dai volumi produttivi elevati; per citarne alcuni quello medicale, nautico, automotive, sportivo, alimentare e accessoristica di pregio».

 

 
05 luglio 2018